COMUNE DI ROMA, RSU. VOTI TRIPLICATI PER RdB, è il quinto sindacato

Roma -

Nonostante il dato sia ancora da confermare da parte della Commissione Elettorale, risulta che RdB ha ottenuto 914 voti di lista (358 nel 2004) ed elegge 9 RSU (3 nel 2004).

Desideriamo ringraziare tutti e tutte coloro che hanno contribuito a questo importante risultato.


 
Quasi mille gocce che rafforzano le lotte e le rivendicazioni del personale capitolino e permettono per la prima volta di accedere alla trattativa centrale.



Il dato che emerge con maggior evidenza è costituito dalla capillarità che ha raggiunto RdB in ogni luogo di lavoro.



Di questo dobbiamo ringraziare in particolare tutto il settore scolastico – educativo e le precarie che - pur non potendo votare - hanno dato un grande e generoso contributo in ogni municipio: la risposta più autentica ai vergognosi accordi firmati per il settore!



Non appena saranno disponibili i dati riguardo le preferenze forniremo una più esauriente mappatura dei luoghi dove eleggiamo RSU, poiché il grande attivismo dei nostri candidati fa sì che in più di un Municipio o Dipartimento ci sia la concreta possibilità di elezione.



Il nostro pensiero è rivolto a tutto il personale precario del Comune di Roma che ancora una volta è stato escluso dal diritto di voto e di candidatura grazie al sindacalismo concertativo.



L’importante decreto del giudice del lavoro di Roma - che ha riammesso tra le candidate di RdB una lavoratrice precaria - è intervenuto solo il giorno prima della chiusura dei seggi.



Si tratta ovviamente di un significativo risultato politico che afferma l’eguaglianza tra tutti i lavoratori indipendentemente  dal tipo di contratto che hanno e che rimette in discussione gli accordi per il personale precario.

 

L’impegno di RdB, grazie a questo importante risultato, proseguirà con rinnovata energia e rinnovato impegno.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni