Cremona. BASTA PRECARIETA' NO AI LICENZIAMENTI DEI PRECARI DEL COMUNE

Cremona -

L’applicazione di quanto stabilito nella finanziaria 2008 sta procudendo una vera e propria mannaia su tutti quei lavoratori precari che non sono stati inseriti nei processi di stabilizzazione previsti dalle finanziarie 2007 e 2008.



RISULTATO? SE SEI PRECARIO DA ANNI MA NON RIENTRI NEI PROCESSI DI STABILIZZAZIONE… NON SEI PIU’ PROROGABILE: A CASA.

 

L’applicazione della norma comporterà anche forti disfunzioni nei settori e nei servizi di sorveglianza,scolastici ed educativi nel Comune di Cremona. Solo negli asili della nostra città si penalizzano i bambini che vedranno cambiare le maestre e il personale ausiliario dopo solo tre mesi.



Il Governo Prodi, oggi dimissionario, evidentemente ha pensato di risolvere il problema del precariato MANDANDOLO A CASA. E sono gli stessi politici che, responsabili di questo disastro, hanno persino ignorato gli emendamenti presentati al decreto Milleproroghe per modificare la finanziaria, oggi sono in campagna elettorale a riempirsi la bocca per parlare di lotta alla precarietà. In tantissimi comuni italiani i precari sono in piazza per far ritirare i termini per l’entrata in vigore delle norme “ammazzaprecari”. Ma i sindacati che hanno sempre appoggiato il cosiddetto governo di centro sinistra cosa fanno? Nell’ultima assemblea dei lavoratori hanno invitato gli stessi a recarsi presso l’Ufficio di collocamento con il risultato che i precari stessi sono tornati a casa con le pive nel sacco : e certo, come potevano fare la domanda di disoccupazione se sono comunque “occupati” fino alla fine di Marzo? E intanto la situazione rimane grave sia per i lavoratori che a fine Marzo non avranno il posto di lavoro sia per gli stessi servizi del Comune nei quali è sempre più difficile operare sostituzioni ( come il personale degli asili nido della scuola d’infanzia) .

 

INVITIAMO I LAVORATORI PRECARI A ORGANIZZARSI E MOBILITARSI CON CHI REALMENTE SI PREOCCUPA DEL PRECARIATO E NON E’ AFFACENDATO IN CAMPAGNA ELETTORALE PER UNA VERA STABILIZZAZIONE E CONTRO OGNI LICENZIAMENTO.

 

Abbiamo chiesto un incontro con il Sindaco di Cremona, abbiamo informato anche il Prefetto visto che si prefigura l’interruzione di pubblico servizio. Invitiamo i lavoratori precari a intervenire alla conferenza stampa che le Rappresentanze Sindacali di Base indiranno in Cremona dopo l’incontro con le istituzioni perché solo INSIEME si può vincere questa battaglia (per informazioni contattare la mail devitt@jumpy.it).

 

NON FACCIAMOCI PIU’ PRENDERE IN GIRO: IL PROBLEMA DEL PRECARIATO SI RISOLVE CON LA STABILIZZAZIONE E NON CON I LICENZIAMENTI.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni