Firenze. Come regalo di Natale, Amministrazione Comunale ci nega anche l'elemosina dell'Indennità di Vacanza Contrattuale!

In allegato il volantino

Firenze -

Ebbene si cari colleghi/e questo è il regalo che la nostra sensibilissima Amministrazione Comunale ci fa!

 


Ma la cronistoria della vicenda “puzza” ed è bene raccontarla tutta:


·    Il 29 Novembre il Governo “dei ricchi” emana un D.L. in cui dispone il pagamento della IVC per il 2008 relativa al biennio contrattuale 2008 –9 per tutti i dipendenti pubblici, il D.L. è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed è pertanto operativo.


·    Primi giorni di Dicembre 2008 l’Amministrazione da la direttiva agli uffici di procedere al calcolo delle spettanze per liquidarle con la busta paga di Dicembre


·    10 Dicembre, la Giunta (da sola?) assume la decisione di non procedere più all’erogazione dell’Indennità di Vacanza Contrattuale, che si guarda bene dal comunicare alle Organizzazioni Sindacali e a tutti i lavoratori del Comune di Firenze!

 



Sappiamo bene che le tre misere palanche distribuite da un accordo infausto, fatto sulla testa e sulla pelle dei lavoratori, da Organizzazioni Sindacali che ormai da tempo hanno perso il proprio ruolo, non avrebbero risolto il problema salariale che tutti noi viviamo sulla nostra pelle.


Ma sappiamo altresì che appena c’è qualcosa da toglierci questi nuovi “robin hood alla rovescia” sono assai lesti nell’applicare le norme emanate dal Governo centrale: un esempio per tutti le odiose norme del Decreto Brunetta!



Certo se potessimo permettercelo ve li lasceremmo in beneficenza, ma oggi come dipendenti pubblici non possiamo permetterci neanche la beneficenza, perché siamo noi ad averne necessità.

Per concludere chiediamo esplicitamente al Sindaco e all’Assessore al Personale le motivazioni “reali” per le quali l’Amministrazione Comunale di Firenze ha cambiato decisione, rinviando il pagamento della Indennità di Vacanza Contrattuale a suoi 5.000 dipendenti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni