Firenze, lavoratori dei Nidi e dei centri gioco. LETTERA APERTA ALLA CITTADINANZA

Aggiornamento 8 marzo: la mozione approvata dall'Assemblea

Firenze -

Le lavoratrici e i lavoratori degli Asili Nido e dei Centri Gioco del Comune di Firenze vogliono, con questa lettera condividere con tutte e tutti voi la situazione che stiamo vivendo nei nostri servizi.

CHE COSA STA SUCCEDENDO?

Le problematiche, delle quali vogliamo farvi partecipi e che negli ultimi anni si sono aggravate, influiscono in maniera determinante sulla qualità dell’offerta pedagogica che quotidianamente siamo impegnate/i comunque a garantire.

Sentiamo la mancanza di un progetto complessivo, su un servizio fondamentale, che garantisca alle bambine e ai bambini il diritto ad un’offerta educativa di qualità.

Inoltre, cosa che ci sembra altrettanto grave, si stanno investendo sempre minori risorse economiche per gli asili non ripristinando i posti vacanti in organico e non sostituendo con continuità il personale assente.

I NOSTRI DIRITTI SONO A RISCHIO

L’ Amministrazione Comunale di Firenze ci chiede di farci carico - come lavoratrici e come lavoratori - di situazioni sempre più problematiche costringendoci a lavorare senza la garanzia di diritti già acquisiti.

LE NOSTRE RICHIESTE

L’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori fin dal settembre 2006 ha chiesto al Comune di Firenze l’apertura di un tavolo di trattative a tutto campo presentando una serie di PROPOSTE che riteniamo IMPRESCINDIBILI per garantire la qualità del servizio:

il ripristino degli organici, l’inquadramento/avanzamento dei vari profili professionali, sostituzioni garantite in ogni caso di assenza e per tutti i profili professionali, il rispetto degli accordi relativi alla gestione mista ( Comune – Cooperative)

SIAMO IN STATO DI AGITAZIONE

Le risposte ricevute dall’ Amministrazione Comunale sono state parziali e insoddisfacenti ed è per questo che l’Assemblea del 29.01.2007 ha votato il permanere dello stato di agitazione prevedendo anche varie forme di lotta fra cui lo sciopero.

Pensiamo sia importante affrontare questi problemi insieme perché un servizio educativo che metta al centro i diritti dei bambini e delle bambine nonché dei soggetti che vi lavorano è indice di una società che pensa al FUTURO senza risparmiare sul PRESENTE.

 

Il Gruppo di lavoro degli ASILI NIDO votato dall’Assemblea Unitaria del 15/05/2006

 



<//strong><//strong>

RdB – CUB          COBAS            CISL

Alle Lavoratrici e ai Lavoratori degli Asili Nido

GIOVEDI 8 MARZO 2007 ore 8.15

Presso il DOPOLAVORO FERROVIARIO

(Via Alamanni –pressi Stazione SMN)

ASSEMBLEA GENERALE

Delle Lavoratrici e dei Lavoratori degli Asili Nido (Fissi e Precari)

(appartenenti a tutti i profili professionali)

Con permesso sindacale dall’inizio dell’orario di lavoro alle 12.30

Ordine del giorno:

a) Esito della procedura di Conciliazione

b) Valutazione dell’incontro con l’Amministrazione

c) Iniziative da intraprendere così come approvato nell’Assemblea del 29 gennaio

d) Varie


L'Assemblea dell'8 marzo approva all'unanimità (1 voto contrario e 3 astensioni) la seguente mozione:

L’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori del 8 MARZO respinge in toto il documento presentato dall’Amministrazione Comunale e decide di conseguenza le seguenti forme di lotta da attuarsi durante lo stato di agitazione:

1. Astensione dal servizio straordinario

2. Convocazione di una conferenza stampa sull’insieme delle problematiche degli asili nido

3. Sensibilizzazione dei genitori e della cittadinanza attraverso volantinaggi e richiesta di convocazione dei consigli di nido.

4. Ogni qualvolta il personale non venga sostituito si provvederà ad inviare all’Ufficio Asili Nido un modulo prestampato (predisposto dalle OO.SS.) con il quale il personale declina ogni responsabilità in relazione alla situazione di emergenza creatasi.

5. Organizzazione di un presidio in concomitanza con il Consiglio Comunale che le OO.SS. dovranno convocare.

6. Invitano tutti i sindacati a non sottoscrivere nessun accordo senza che prima venga verificato dall’Assemblea dei lavoratori

7. Da mandato alle Organizzazioni Sindacali presenti all’Assemblea di cercare di ricostruire un percorso unitario all’interno della RSU, e comunque di procedere entro il mese di aprile 2007 alla proclamazione di una giornata di sciopero degli Asili Nido con relativa manifestazione/presidio, nel caso in cui non sia raggiunta un’intesa con l’Amministrazione.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni