GIUNTA DI BOLOGNA: INACCETTABILI SPRECHI E INACCETTABILI LICENZIAMENTI

Bologna -

E’ inaccettabile che si spendano centinaia di migliaia di euro per il veglione di capodanno, per cancellare i graffiti, che si aumenti la tassa sui rifiuti solidi urbani e che contemporaneamente si licenzino decine e decine di lavoratori precari.



Si spendono centinaia di migliaia di euro per il veglione di capodanno per fare contenti Postacchini (il Presidente dell’ASCOM) e i suoi amici; gli stessi che hanno fatto licenziare i 24 lavoratori dell’Hotel Royal Carlton senza che l’Assessore dell’Italia dei Valori (?) Plimio Lenzi muovesse un’unghia per impedirlo o semplicemente per esprimere solidarietà a queste famiglie che certamente non passeranno un Natale allegro.



Spendono € 100 a metro quadro per cancellare i graffiti, imputando impropriamente le spese anche alle ASP, le quali a loro volta rifiutano di assumere i lavoratori dell’Altercoop oggi impiegati nei servizi sociali dal Comune di Bologna, che dal 31 dicembre senza nessun preavviso, lo stesso Comune manderà a casa. Stesso discorso vale per i cococo della Cineteca.



Si aumenta la TARSU e contemporaneamente si licenziano i precari degli asili nido e delle scuole materne che lunedì 21 dicembre saranno in sciopero contro questa amministrazione.



Tutto ciò avviene mentre è formalmente aperta la trattativa sul bilancio previsionale 2010: un bel modo per procedere nel confronto con le organizzazioni sindacali!

A questo punto è inevitabile la ripresa della mobilitazione contro le scelte della Giunta Comunale.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni