Milano. SCIOPERO la risposta al "LUGLIO OBBLIGATORIO"

In allegato il volantino

Milano -

Sono 4000 oggi le lavoratici/tori che incrociano le braccia: educatrici/commessi/amministrativi
Ci hanno tentato gli anni passati… e la forza compatta delle educatrici che hanno detto NO!  li ha fatti retrocedere.  Ora… ci riprovano !!!!
DOPO AVER VIOLATO ACCORDI E CCNL IMPONENDO 27 BAMBINI PER SEZIONE…..
VOGLIONO FARCI LAVORARE A LUGLIO, OBBLIGATORIAMENTE,
 A TURNI DI 15 GIORNI
Violando il rispetto del calendario scolastico!



Da un anno, ai tavoli di incontro sindacale, ribadiamo la “necessità assoluta” di affrontare seriamente i problemi dei Servizi Educativi all’Infanzia, ormai al collasso, dove alle questioni irrisolte si sono negli anni andati accumulando, nuovi carichi di lavoro, inventati ad hoc dalla nuova amministrazione. Rendendo difficile la sopravvivenza e il lavoro delle educatrici in Scuole Materne e Nidi.


Esattamente il 29 agosto 2007 la Dr.ssa Madaffari, D.C. “prometteva” alle OO.SS. che avrebbe stabilito un calendario di incontri per la soluzione di tutte le problematiche dei Servizi all’Infanzia. Dopodiché il vuoto….  È passato quasi un anno…. e tutto nei servizi è peggiorato  inesorabilmente!


Il Direttore dei Servizi all’Infanzia, Dott. Richiedei, ai tavoli di incontro, dove gli viene chiesto un suo intervento per la soluzione delle problematiche, quali: rispetto di calendario scolastico e rapporti numerici educatrice/bambino, assunzione di tutto il personale precario, rideterminazione dell’organico, copertura vuoti di organico, sostituzione personale assente, pagamento di straordinari e reperibilità, mobilità, trasferimenti, riconoscimento del lavoro usurante, superamento del bilivello, lavori amministrativi non compresi nel profilo ha fatto orecchie da mercante, continuando a ripetere “in questo anno ho potuto verificare di persona il valore, la capacità e l’abnegazione delle educatrici del Comune di Milano”,

TUTTO QUESTO SUONA COME UNA PROFONDA PRESA IN GIRO
 per chi mette in gioco anche la propria esistenza per salvaguardare la qualità dei servizi all’Infanzia !!!



Alle mancate risposte sulla soluzione delle problematiche obbliga le educatrici a lavorare turnando 15 giorni nel mese di luglio a copertura dei Servizi all’Infanzia nel progetto denominato  “Milano Estate Amica dei bambini Anno 2008”.


Dopo aver tentato, tramite le Posizioni Organizzative e funzionarie a “obbligare” le educatrici a prestare il servizio “volontario”, non trovando sufficienti adesioni, sono passati alle “maniere forti” compilando i moduli, funzionali all’emissione degli ordini di servizio, con i nominativi delle educatrici necessarie alla copertura del singolo servizio, a seconda della richiesta del Centro Estivo, utilizzando il numero di codana partendo dal numero più alto.


 
 “Il personale educativo eccedente il fabbisogno, che ha aderito spontaneamente, sarà impiegato nei vari Centro Estivi, anche diversi dalle consuete sedi di lavoro, in considerazione delle esigenze di servizio, tenendo conto del più alto numero di codana”

CORNUTE E …. MAZZIATE !!!!!

 

A SALVAGUARDIA DEL CALENDARIO SCOLASTICO
PER SCUOLE ALL’INFANZIA PUBBLICHE E QUALIFICATE
NEL RISPETTO DEI DIRITTI DELLE EDUCATRICI E DEI BAMBINI
SCIOPERO - 20 GIUGNO 2008
PRESIDIO c/o ASSESSORATO
LARGO TREVES ore 9.30

 

 .


Galleria fotografica Foto Up, clicca qui

20 giugno 2008 - Foto Up

Luglio obbligatorio
Un fiume di donne armate di cartelli colorati e fischietti si è riversato oggi sotto le finestre del Comune di Milano in largo Treves , Fotoup ha documentato la colorata e rumorosa protesta

Milano – Sono circa 4.000 oggi i lavoratori che hanno incrociato le braccia per sollevare il problema dello stato dei Servizi Educativi all’Infanzia gestiti dal Comune di Milano, per denunciare le "precarie" condizioni lavorative delle educatrici in Scuole Materne e Nidi". Il conflitto in corso è con la direzione dei Servizi all’Infanzia, sopratutto in relazione al rispetto de calendario scolastico e al rapporto tra numero di educatrici e bambini. La miccia che ha acceso la protesta è dovuta alle mancate risposte, denuncia RDB Cub, sulla soluzione delle problematiche che obbliga le educatrici a lavorare turnando 15 giorni nel mese di luglio a copertura dei Servizi all’Infanzia nel progetto denominato "Milano Estate Amica dei bambini Anno 2008". violando il rispetto del calendario scolastico.


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni