Pomezia. DICHIARATO LO SCIOPERO! La RdB pronta ad andare avanti anche da sola

In allegato la lettera di proclamazione della RSU e triplice

Pomezia -

DOPO IL FALLIMENTO DEL TENTATIVO DI CONCILIAZIONE IN PREFETTURA, E DOPO UN ENNESIMO TENTATIVO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CONVOCARE UN INCONTRO PER OFFRIRE I CLASSICI “BRUSCOLINI” (IL RECUPERO DI UNA MINIMA PARTE DEI FONDI SPERPERATI NEL 2009 A PARTIRE DALL’APPROVAZIONE DEL BILANCIO 2010 !) LA RSU HA ALLA FINE DICHIARATO LO SCIOPERO, CHE SI SVOLGERA’ IL 2 MARZO PROSSIMO NELLE PRIME ORE DELLA GIORNATA E TERMINERA’ CON UN’ASSEMBLEA NELLA PIAZZA CENTRALE DI POMEZIA, CON DISTRIBUZIONE DI VOLANTINI AI CITTADINI.



LO SCIOPERO E’ STATO DICHIARATO ANCHE DA CGIL-CISL-UIL D’INTESA CON LA RSU (IN CUI RdB E’ MAGGIORITARIA), MA SIA CHIARO CHE LA COMPONENTE RdB PROSEGUIRA’ LA LOTTA ANCHE DA SOLA, ANCHE CON AZIONI LEGALI, SE QUALCHE SOGGETTO PROVASSE A “SFILARSI” PER CERCARE I SOLITI ACCORDI AL RIBASSO, COME QUALCHE SEGNALE DELLA CISL (CHE AVEVA CHIESTO UN INCONTRO SEPARATO ALL’AMMINISTRAZIONE) HANNO LASCIATO INTENDERE.

COME SE NON BASTASSE IL CLIMA DI TENSIONE, L’AMMINISTRAZIONE (CHE E’ SULL’ORLO DEL DISSESTO FINANZIARIO)  HA PRESENTATO UNA PROPOSTA DI DELIBERA IL 16 FEBBRAIO CHE PREVEDE L’AUMENTO DELLA DOTAZIONE ORGANICA DA 406 A 496 POSTI !) – FALSE PROMESSE ELETTORALI (PRENDENDO IN GIRO I PRECARI) O VOLONTA’ DI AFFOSSARE DEFINITIVAMENTE LE FINANZE COMUNALI?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni