Provincia di Genova: "Bene Comune". La lotta continua...

In allegato il volantino

Genova -

La mobilitazione di USB Pubblico Impiego sembra aver sortito gli effetti desiderati.

La consapevolezza e la preoccupazione per quello che succederà con lo svuotamento delle Province, sta salendo rapidamente, sia tra i lavoratori, ma anche tra i nostri Amministratori.

Anche il Presidente sembra aver accolto il nostro invito a non abbandonare la nave e questo è molto importante in prospettiva futura.

La nuova RSU che verrà eletta il 5-6-7 marzo dovrà impegnarsi moltissimo per accompagnare i lavoratori in questo terribile passaggio.

USB lavorerà facendo in modo che se ne esca collettivamente. Lavoratori della Provincia insieme ai lavoratori cosidetti appaltati. O tutti, o nessuno. Per fare questo ci vuole un risultato eccezionale alle prossime elezioni.

Nei prossimi giorni si riunirà di nuovo il Consiglio Provinciale. Verrà votato un ordine del giorno contro lo svuotamento delle Province. E' positivo ma per noi non basta. Il Consiglio Provinciale deve chiedere alla Regione di avviare il ricorso alla Corte Costituzionale.

Nei mesi prossimi dovremo mettere in campo almeno una manifestazione presso la Regione. Siamo disposti ad operare nella maniera più coinvolgente ed unitaria possibile e proprio per questo dobbiamo immaginare una piattaforma che spinga la Regione a tener conto anche delle nostre ragioni nel momento in cui si inizierà a scrivere la nuova legge.

 

Ecco alcune proposte possibili:

1)    La Regione deve iniziare a lavorare su una legge che ridefinisca le Autonomie Locali nei nostri territori. Razionalizzando le Istituzioni al fine di eliminare possibili doppioni e sprechi. Deve coinvolgere anche la RSU della Provincia di Genova.

2)    La Provincia di Genova deve fare pressione ,affinchè la Regione avvii il ricorso alla Corte Costituzionale come hanno fatto molte altre regioni.

3)    La legge regionale deve individuare la “Provincia” come bene comune e perciò salvaguardato.

4)    La legge regionale deve prevedere la continuità operativa di tutti i servizi/funzioni erogati dalla Provincia.

5)    La legge deve prevedere la continuità operativa di tutti gli appalti della Provincia di Genova.

6)    La legge deve tenere conto della possibilità, molto forte, che la Corte Costituzionale accolga i ricorsi.

7)    La legge deve prevedere la salvaguardia dei livelli occupazionali compresi gli appalti.

8)    La legge deve prevedere la salvaguardia contrattuale/salariale dei Dipendenti della Provincia di Genova.

9)    La legge deve mantenere l'unitarietà operativa della Provincia di Genova.

10)    La legge, accogliendo il risultato del Referendum sui servizi pubblici del 2011, deve impedire qualsiasi possibilità di ulteriori privatizzazioni o di cessioni di ramo d'azienda.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni