REGIONE LAZIO: 21 FEBBRAIO SCIOPERO DEL PERSONALE TRASFERITO AGLI ENTI LOCALI

Dalle ore 10.00 i lavoratori manifesteranno davanti alla sede del Consiglio Regionale

 

Roma -

 


In concomitanza con la seduta mattutina del Consiglio regionale, si svolgerà una manifestazione di fronte alla sede di Via della Pisana a partire dalle ore 10.00.


Lo sciopero, che ha ricevuto la solidarietà del Presidente della Commissione Lavoro Mariani, coinvolge circa 400 lavoratori trasferiti da cinque anni in tutte le province e in molti comuni, impegnati soprattutto nel settore della formazione professionale, dell’agricoltura, del genio civile. Ingiustamente penalizzati sotto il profilo retributivo, i lavoratori chiedono l’applicazione del contratto decentrato della Regione Lazio.


L’iniziativa delle RdB-CUB intende inoltre sollecitare l'approvazione da parte della Regione Lazio della proposta di Legge presentata oltre che dal primo firmatario Mariani, anche dai Consiglieri Luciani, Di Resta, Lucherini, Gigli, Colagrossi. Tale proposta darebbe al personale trasferito la possibilità di essere reintegrato nei ruoli regionali e compenserebbe la riduzione retributiva patita nel periodo 2002-2007.

Le RdB-CUB PI hanno proclamato per il prossimo 21 Febbraio lo sciopero del personale ex regionale trasferito dalla Regione Lazio verso gli Enti Locali per effetto delle leggi sul decentramento amministrativo.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni