Roma Capitale: PROSEGUE IL PRESIDIO DELLE LAVORATRICI DI NIDI E SCUOLE D'INFANZIA - Oggi tavolo su salario accessorio

In allegato le foto della notte trascorsa nella Sala del Carroccio e il video del TGR 3 Lazio

Roma -

Hanno trascorso la notte nella Sala del Carroccio in Campidoglio le 20 educatrici e maestre dei nidi della scuola d’infanzia di Roma Capitale che protestano contro il contratto decentrato e il riassetto organizzativo imposti della Giunta Marino.

 

Le lavoratrici, sostenute dall’USB, proseguiranno anche oggi  il presidio in Campidoglio e parteciperanno al tavolo di trattativa sul salario accessorio previsto in mattinata.

 

L’USB, che sostiene la battaglia di tutti i dipendenti capitolini, ribadirà la necessità di sospensione dell’atto unilaterale, che nel settore scolastico-educativo determina la perdita del lavoro per le lavoratrici precarie e il drastico abbassamento della qualità dei servizi alla cittadinanza.

Un debole segnale di apertura al dialogo è arrivato questa mattina a Pierpaolo Leonardi dell'Esecutivo Nazionale di USB da parte del Vice Sindaco Luigi Nieri.

Insufficiente per sciogliere il presidio.

Solo quando nell’ambito della trattativa si riscontrerà una disponibilità anche formale da parte della Giunta a proseguire il confronto sull’ “atto unilaterale”, verrà interrotta la protesta del personale in corso in Campidoglio.

Qui puoi leggere il comunicato stampa integrale di USB (clicca qui)

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni