Vicenza. Stabilizzazioni precari settore educativo scolastico

Vicenza -

Stamattina, in occasione del consueto incontro sindacale, l’Amministrazione comunale di Vicenza si è finalmente espressa chiaramente in merito alla vertenza precari che RdB CUB porta avanti, in perfetta solitudine, da oramai più di 6 mesi. Oggi l’amministrazione ha comunicato al tavolo sindacale l’intenzione di assumere 5 insegnanti e di coprire tutti i posti disponibili di educatore, assumendo in ruolo il personale precario inserito nelle graduatorie di stabilizzazione, che scadranno perentoriamente il 30 giugno 2009 grazie alla mannaia introdotta dal Ministro Brunetta.


E’ sicuramente un risultato importante, reso possibile grazie alla determinazione del personale precario e alla solidarietà espressa dal personale di ruolo. Il personale ha scioperato, è sceso ripetutamente in Piazza per volantinaggi alla cittadinanza ed  ha presieduto a molte sedute di consiglio Comunale.


Dall’altra parte l’amministrazione ha finalmente capito che per pagare un precario spendeva di più che non assumerlo in ruolo, e, di conseguenza ha reso possibile questa operazione.



La storia ci insegna che tutte le conquiste dei lavoratori si sono ottenute grazie all’unità, alla solidarietà e alla lotta sindacale. Anche in questa nostra vertenza locale ciò è stato dimostrato. Siamo fermamente convinti che da sempre, ogni sindacato che si rispetti, si fa strumento di queste lotte, al di fuori di opportunismi e giochetti politici con la controparte.

 

 

 

.


17 aprile 2009 - Il Giornale di Vicenza

SCUOLE D’INFANZIA. Conclusa la lunga vertenza aperta da Rdb Cub
Accordo sindacato-Comune. Assunti gli insegnanti precari

Vicenza - Assunzione di cinque insegnanti e copertura di tutti i posti disponibili di educatrice. Questo il risultato di una vertenza infinita, portata avanti da Rdb Cub, che a più riprese aveva chiesto all’Amministrazione comunale la regolarizzazione del personale assunto a tempo determinato nelle scuole dell’infanzia.
Ieri, finalmente, l’esito favorevole: il Comune, nel corso di un incontro sindacale, ha comunicato l’intenzione di assumere cinque insegnanti e di coprire tutti i posti disponibili di educatore, assumendo in ruolo il personale precario inserito nelle graduatorie di stabilizzazione, che scadranno il 30 giugno 2009.
«È sicuramente un risultato importante - affermano Maria Teresa Turetta, Patrizia Cammarata e Ivo Bongiovanni, rappresentanti Rdb Cub del Comune - reso possibile grazie alla determinazione del personale precario e alla solidarietà espressa da quello di ruolo. Gli insegnanti hanno scioperato, sono scesi ripetutamente in piazza facendo volantinaggio alla cittadinanza e hanno preso parte a varie sedute del consiglio comunale. Una protesta che non ha conosciuto tregua e che è approdata a buon fine. L’Amministrazione si è infatti resa conto che pagare un precario significa spendere di più che non assumerlo in ruolo, e di conseguenza ha reso possibile questa operazione».
Turetta, Cammarata e Bongiovanni sottolineano: «Tutte le conquiste dei lavoratori si sono ottenute grazie all’unità, alla solidarietà e alla lotta sindacale. Anche in questa vertenza ciò è stato dimostrato. Siamo convinti che ogni sindacato che si rispetti si fa strumento di queste lotte, al di fuori di opportunismi e giochetti politici con la controparte».(AN.MA.)


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni