Il Comune di Firenze ricorre ancora al lavoro precario

Firenze -

Apprendiamo dal comunicato del Vice Sindaco Matulli, che a breve saranno assunti per un periodo di 6 mesi 30 Agenti di Polizia Municipale.



Ancora una volta l’Amministrazione Comunale si rimangia le parole e gli impegni  presi con le Organizzazioni Sindacali nell’Aprile corso, con le quali si impegnava a non far più ricorso al precariato.


Invece mentre  è ancora in corso un processo di stabilizzazione del personale ex precario si apre nuovamente uno scenario di precarietà lavorativa che si sa come inizia, ma non sappiamo quanto ancora si potrà moltiplicare ed estendere.
Oggi questa forma di precarietà è giustificata dall’Amministrazione come una necessità temporanea per il controllo della ZTL e delle zone pedonali, domani sarà giustificata per qualche altro “nobile” obbiettivo.


Non possiamo accettare che nuovamente si ricrei la situazione del recente passato, che credevamo visti gli impegni assunti dall’Amministrazione, una volta per tutte superata.

 

Le Rappresentanze Sindacali di Base ribadiscono con forza la necessità di superare in tutte le varie forme i contratti di lavoro a tempo determinato, perché l’unica forma di dare dignità ai lavoratori e alle lavoratrici è creare occupazione stabile.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni