Milano. SCUOLA MATERNA: CONSOLE MARCELLO CHIUDE ANTICIPATAMENTE PER DUE GIORNI PER "MANCANZA DI PERSONALE"

EDUCATRICI/GENITORI/SINDACATO UNITI CHIEDONO ALL’ASSESSORE MOIOLI IMMEDIATO INTERVENTO OCCUPANDO SIMBOLICAMENTE LA SCUOLA

Milano -

Siamo alle solite, le criticità delle Scuole Materne del Comune di Milano (oggetto di battaglia da parte di RdB/CUB negli anni) si evidenzia assumendo caratteristiche drammatiche nel periodo invernale.

Manca personale, le sostituzioni per malattia lunga, maternità e aspettative non vengono effettuate e spesso Scuole Materne e Nidi che arrivano (con sacrifici personali delle educatrici tutto l’hanno a coprire il servizio), arrivano al collasso in questo periodo invernale ed esplodono con la chiusura dei servizi.

E’ di oggi la situazione della Scuola Materna di Via Console Marcello (14 educatrici su 6 sezioni, 2 di queste part-time, su 3 turni), che vede la chiusura anticipata alle ore 15 sia oggi che domani per mancanza di personale. Mancano 6 educatrici all’appello di cui 1 per gravidanza a rischio e 1 per aspettativa, mai sostituite, a questo si sono sommate le normali malattie di stagione.

I genitori, che hanno contattato i delegati di RdB/CUB, oggi pomeriggio alle ore 15.00 faranno un’occupazione simbolica della scuola per evidenziare la drammaticità del problema. Ricordiamo che tutti questi genitori lavorano e che una situazione come questa se si protrae nel tempo crea disagi in quantificabili e insostenibili.

RdB/CUB, anche a nome dei genitori della scuola (che ci hanno contattato) e le educatrici ha scritto una lunga lettera all’Assessore Moioli e alla Direzione Famiglia Scuola e Politiche Sociali affinché intervenga immediatamente.

Quello che avviene in questi giorni nella Scuola di Via Console Marcello è un dramma annunciato, infatti il Direttore del Settore Dr. Campagnano è a perfetta conoscenza della situazione avendo i dirigenti della Scuola nei mesi informato sistematicamente l’Amministrazione di quanto stava succedendo, nonostante questo nessun intervento è stato fatto.

Quello della Scuola di Console Marcello è uno dei tanti casi di impossibilità di gestione dei servizi educativi. La sistematica denuncia di RdB/CUB all’Amministrazione Comunale, prima Giunta Alberini oggi Moratti, della situazione disperata in cui versano le scuole materne milanesi in cui manca personale, non vengono sostituite: maternità, lunghe malattie, personale che da ful-time diventa part-time, non vengono rispettati i rapporti numerici educatrice/bambino (da 1/25 previsto dal CCNL siamo già normalmente a 1/29 in tutte le sezioni) non ha a tutt’oggi ottenuto una risposta.

Unico spiraglio, l’impegno da parte dell’Amministrazione ad aprire un tavolo centrale di trattativa con le OO.SS. sulla Direzione Famiglia Scuola e Politiche Sociali nel prossimo futuro.

Le Scuole Materne e gli Asili Nido del Comune di Milano funzionano regolarmente solo ed esclusivamente perché le educatrici si rendono disponibili a essere chiamate in servizio dalle 8.00 di mattina alle 18.00 di sera, contattate telefonicamente a casa e spostate di turno continuamente per coprire assenze e buchi di organico, il tutto naturalmente gratis perché non usufruiscono di alcun indennizzo economico.

EDUCATRICI/GENITORI/SINDACATO UNITI DICONO BASTA A QUESTA GESTIONE DISPERATA DI SCUOLE MATERNE E ASILI NIDO DA PARTE DEL COMUNE DI MILANO!!!

NON VOGLIAMO PIU’ LAVORARE OGNI GIORNO IN EMERGENZA CONTINUA

DOVE A PAGARNE LE CONSEGUENZE SONO IN PRIMO LUOGO I PICCOLI UTENTI ED I LORO GENITORI!!

VOGLIAMO VERI TAVOLI DI TRATTATIVA PER LA SOLUZIONE DEI PROBLEMI, VOGLIAMO L’ASSUNZIONE DI TUTTO IL PERSONALE PRECARIO (500 EDUCATRICI) A COPERTURA DEI SERVIZI.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni