Milano. SIGLATO L'ACCODO SUI CRITERI DI ORGANIZZAZIONE DEI "SERVIZI ALL'INFANZIA!"

In allegato il volantino e il testo dell'accordo

Milano -

Dopo due giorni di incontro e “anni di aspettativa”, oggi 29 agosto 2007, Amministrazione e CGIL-CISL-UIL-CSA-DICCAP e RSU di CGIL hanno siglato l’accordo sui “Criteri di organizzazione per l’erogazione dei Servizi all’Infanzia”.

Sono anni che le educatrici dei Servizi all’Infanzia chiedono alle Organizzazioni Sindacali che vengano stabiliti con la Direzione dei Servizi all’Infanzia i criteri per il funzionamento dei Servizi: Scuole Materne, Asili Nido, Ludoteche e Tempi per le Famiglie.

L’Amministrazione Comunale dopo 6 incontri nel  mese di luglio ha convocato un nuovo confronto il 28 e 29 agosto a soli 5 giorni dall’apertura delle Scuole!  Nel primo incontro, il 28, alla presenza della D.C. Risorse Umane e del Direttore dei Servizi all’Infanzia Dr. Richiedei i delegati sindacali hanno ribadito tutte le problematiche presenti nei servizi educativi, che si è concluso con la definizione dei criteri per i trasferimenti (peraltro previsti nel regolamento):  1) Rimossi, 2) Trasferiti 3) Mobilità da altri comuni 4) Stabilizzati.

Oggi, 29, alla presenza anche della Dr.ssa Madaffari (D.C.) è stato presentato il testo del protocollo, successivamente siglato da tutte le Organizzazioni Sindacali (che si allega).
   
CGIL-CISL-UIL-CSA-DICCAP insieme ai delegati RSU della CGIL con la firma di questo accordo garantiscono l’avvallo delle Organizzazioni Sindacali allo sfascio dei Servizi all’Infanzia perpetrato dall’Amministrazione comunale.

Perché RdB/CUB non ha siglato questo  accordo ?

I delegati sindacali sono stati chiamati a discutere della rideterminazione della pianta organica senza che venisse prodotta alcuna documentazione, nonostante fosse stata richiesta da mesi.  I conteggi sul personale in servizio e mancante sono stati fatti sulla valutazione della presenza in servizio dello scorso anno;

Calendario Scolastico:  L’accordo fissa la data del termine delle attività educative dei Nidi al 31 luglio 2008, senza nessuna differenziazione fra “apertura dei Servizi” e “periodo di lavoro delle educatrici” lampante la dichiarazione della Dr.ssa Madaffari che ha chiaramente espresso l’intenzione di “allungare” il periodo di presenza in servizio delle educatici di Asilo Nido.

Rapporto numerico: Viene confermato per le Scuole d’Infanzia che il numero dei bambini per ciascuna sezione sarà “di norma” 25. Nonostante sia stato confermato che proprio quel sostantivo permette all’Amministrazione di aumentare “di regola” a 27/28 i bambini nelle sezioni. Né per le scuole materne né per i nidi è stato inserito “non si deve superare il numero di …”

Personale Precario: sono stati assunti 279 Istruttori dei Servizi Educativi a tempo indeterminato, dai conteggi del personale presente in servizio lo scorso anno apprendendo che sono circa 100 le educatrici passate dalla Scuola Materna comunale alle Scuole Statali.

Nonostante la richiesta di trasformare ulteriori 100 rapporti di lavoro da tempo det. a tempo ind. (attingendo dalla graduatoria tra le educatrici che hanno raggiunto i requisiti) l’accordo prevede la copertura con personale assunto a tempo determinato.

Formazione: nell’accordo nessun punto viene inserito per la “formazione” del personale educativo (si cita solo il personale impegnato nelle Sezioni Primavera)

Reperibilità: non viene citata;

Turnazione: non viene citata;

Lavoro usurante: non viene citato;

Superamento del bi-livello: non viene citato;

Mansioni amministrative svolte: non vengono citate;

Sostituzioni: si cita genericamente che verrà assunto  personale a tempo determinato per “esigenze temporanee” , “sostituzioni di maternità”, “altre cause compreso il trasferimento ad altri enti” ma non viene specificato “quanto personale” e non si capisce se per esigenze temporanee si intendono i periodi di malattia medio/lunga, non è stato specificato  altresì “dopo quanto tempo di assenza il personale viene sostituito”;

Servizi ausiliari: dopo l’accordo siglato da CGIL-CISL-UIL-CSA nel mese di luglio, rimarranno solo 2 commessi per scuola (nell’accordo è specificato che il loro compito sarà di apertura e chiusura della struttura), chi svolgerà tutto il lavoro di riassetto e pulizia nelle sezioni e nei bagni durante il giorno???? Nessun accenno nell’accordo!

Sezioni Primavera:

·    Le Sezioni sono passate da 15 a 18, sono stati aggiunti i nidi Litta Modignani e Dei Guarneri;

·    Con la sigla dell’accordo i firmatari condividono la scelta dell’Amministrazione di aver aderito, con l’attivazione delle 18 Sezioni Primavera, a quanto stabilito dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni-Autonomie locali.

·    Reclutamento: formalmente sarà effettuato tenendo conto del “criterio di preferenza dell’adesione personale” mentre sappiamo che la scelta è stata decisa dalle direzioni didattiche.

·    Non viene stabilita una data per l’inizio della sperimentazione ma viene indicato genericamente nel “mese di settembre”;

·    Il Comune di Milano per questa “sperimentazione” ha percepito un ingente finanziamento statale, mentre l’accordo esclude qualsiasi incentivo economico in favore delle educatici di Scuola Materna e Asilo Nido che parteciperanno alla sperimentazione;

·    nell’accordo viene specificato che il personale assegnato “opererà in condizioni di piena parità professionale” escludendo la “piena parità economica” (il personale educativo di Materne e Nidi percepiscono stipendi diversi!)

·    Il “progetto” prevede l’istituzione di un “comitato di esperti per la consulenza, l’assistenza tecnica, il monitoraggio e la valutazione dell’andamento delle sezioni” ma nell’accordo questo non viene minimamente preso in considerazione,  si fa vagamente riferimento ad appositi incontri di verifica dell’andamento della sperimentazione in un generico futuro….

L’Amministrazione ha “promesso” che verranno stabiliti tavoli di incontro, in date da definirsi, sulle specifiche problematiche dei Servizi all’Infanzia……

R.d.B./CUB RIBADISCE LO STATO DI AGITAZIONE DEL SETTORE e ora …..
LA PAROLA ALLE EDUCATRICI !!!!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni