Regione Lazio. NESSUNO ESCLUSO?

Nazionale -

NELLA SEDUTA DI GIUNTA DEL 29/05/07 E’ AVVENUTA L’APPROVAZIONE DEL VERGOGNOSO ACCORDO SULLE PROGRESSIONI VERTICALI.

 


SONO COSI’ VENUTI ALLO SCOPERTO I GIOCHI, CHE IL POTERE POLITICO E AMMINISTRATIVO REGIONALE PERPETRA A DANNO DEI LAVORATORI RENDENDOLI ODIOSO STRUMENTO DI SCAMBIO E UTILIZZANDO DANARO PUBBLICO ATTRAVERSO UNA CASISTICA DA NOI PUNTUALMENTE DENUNCIATA (“PEREQUAZIONE”, AMIANTO, APPALTI, ESTERNALIZZAZIONI DEI SERVIZI, ASSUNZIONI CLIENTELARI).

 


ANCHE IN QUESTO CASO E’ STATO CONCLUSO UN NUOVO ACCORDO CHE PRIVILEGIA, CON L’ASSENSO DI ALCUNI SINDACATI, I SOLITI DIPENDENTI IL CUI MERITO PRINCIPALE E’ QUELLO DI ESSERE ALL’INTERNO DEL SISTEMA DI POTERE.

 


SI CONTINUA COSI’ AD UTILIZZARE DANARO PUBBLICO PER CREARE CORSIE PREFERENZIALI A VANTAGGIO DI POCHI, IGNORANDO LE PROTESTE DELLE CENTINAIA DI LAVORATORI CHE DA ANNI DEDICANO IL LORO SERVIZIO ALLA REGIONE SENZA POTER OTTENERE NEPPURE IL MODESTO RICONOSCIMENTO DI UN AVANZAMENTO DI CARRIERA. I PRIMI DELUSI SONO QUEI LAVORATORI CHE HANNO CONTRIBUITO AD ELEGGERE QUESTA GIUNTA NELLA VANA SPERANZA CHE AGISSE CON MODALITA’ DIVERSE CHE IN PASSATO, ALMENO IN TERMINI DI EQUITA’ E TRASPARENZA.

 


ABBIAMO RAGGIUNTO IL COLMO DELLA SOPPORTAZIONE!

 


L’ASSESSORE AL PERSONALE, FORZANDO LA GIUNTA, HA VOLUTO PORTARE A COMPIMENTO UN ACCORDO CONTRO LE CENTINAIA DI FIRME DEI LAVORATORI E CONTRO  CGIL E RdB.

 


 ANCHE IL PRESIDENTE DELLA DELEGAZIONE TRATTANTE HA PERSO CREDIBILITA’ AI NOSTRI OCCHI ED A QUELLI DEI LAVORATORI: INFATTI NON HA ASCOLTATO MINIMAMENTE LE PROPOSTE CHE IL NOSTRO SINDACATO DA OLTRE DUE ANNI GLI HA PUNTUALMENTE PRESENTATO, SCHIERANDOSI CON CHI  SOSTEVA LA GIUNTA STORACE.

 

NEL RIBADIRE LE DECISIONI SCATURITE DALL’ASSEMBLEA CONGIUNTA DEI LAVORATORI ASSIEME A CGIL E A RdB DEL 30 MARZO U.S., INFORMIAMO IL PERSONALE CHE RdB ADOTTERA’ TUTTE LE FORME DI LOTTA PER RIAFFERMARE I DIRITTI DI TUTTI I LAVORATORI, NESSUNO ESCLUSO.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni