Milano. Seconda udienza del processo contro RdB che denunciò gli sperperi della giunta Moratti

In allegato il volantino

Milano -

giovedì 14 febbraio 2008 alle ore 12.30
TRIBUNALE DI MILANO
1° SEZIONE CIVILE - 4° piano ammezzato - Giudice Dr.ssa Paola Ortolan


Si terrà la seconda udienza del processo in sede civile che vede coinvolti DANIELA CAVALLOTTI (sindacalista di RdB/CUB) e LUCA CONCONE (ex dirigente Comune di Milano). Quest’ultimo, a suo dire diffamato, lesionato e offeso nella sua “onorabilità, dignità, reputazione professionale” ha denunciato per “lesa immagine” la sindacalista e il Corriere della Sera che ha pubblicato l’articolo.



La denuncia di RdB/CUB anticipando l’intervento della Corte dei Conti e della Procura della Repubblica svelava l’assunzione da parte della Giunta Moratti di 91 dirigenti esterni. Assunzioni clientelari, create ad arte per sistemare politici trombati alle elezioni e amici degli amici. Sentendosi colpito nel vivo, l’ing.Concone, assunto per la modica cifra di € 240.000, decide di colpire la nostra delegata (1.000 euro al mese) chiedendo 500.000 euro di risarcimento.


A onor del vero, quanto denunciato si è rivelato realtà, l’Ing. Concone una settimana dopo non lavorava più al Comune di Milano.



Per rispondere a questa prassi intimidatoria, nella logica di colpirne uno per zittire tutti, il giorno dell’udienza, dove Concone verrà sentito come testimone.

Chiediamo

a tutti i lavoratori, alle OO.SS. e alle forze politiche di partecipare all’udienza a sostegno del diritto di libertà di critica e di denuncia come fondamentale strumento di un sindacato al servizio dei lavoratori, per garantire che i soldi pubblici vengano spesi nell’unico interesse dei cittadini, per il superamento di una classe dirigente inefficace e inefficiente, figlia solo di una pratica clientelare.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni