Pomezia. AL CITTADINO NON FAR SAPERE ... CHI SI MANGIA IL FORMAGGIO CON LE PERE

In allegato la comunicazione di stato d'agitazione e il volantino delle RSU

Pomezia -

 

CI RISIAMO!
DIPENDENTI COMUNALI DI NUOVO IN STATO DI AGITAZIONE



DOPO LO STATO DI AGITAZIONE DEL GIUGNO 2009 E LA CONCILIAZIONE DEL LUGLIO 2009, LA FATICOSA RIPRESA DELLE TRATTATIVE E IL BLOCCO DELLE STESSE A DICEMBRE 2009, LA RSU E LE OO.SS. HANNO DI NUOVO DICHIARATO LO STATO DI AGITAZIONE, QUESTA VOLTA CHIEDENDO AL PREFETTO DI ROMA DI CONVOCARE IN PREFETTURA IL TENTATIVO DI CONCILIAZIONE.

 


IL PERSONALE E’ ESASPERATO:


- SONO STATE ISTITUITE 29 POSIZIONI ORGANIZZATIVE SENZA ALCUNA CONCERTAZIONE


- NEL 2009 SONO STATI SPESI PER LE POSIZIONI ORGANIZZATIVE OLTRE 250.000 EURO CONTRO I 137.000 PREVISTI DAL CONTRATTO INTEGRATIVO 2008 (QUELLO DEL 2009 NON E’ MAI STATO FIRMATO) PRELEVANDO I SOLDI DAL FONDO PER LA PRODUTTIVITA’ E NON DA FONDI DI BILANCIO COME CONCORDATO NEL CONTRATTO INTEGRATIVO


- SEMPRE DAL FONDO SONO STATI PRELEVATI 212.000 EURO PER “PROGETTI” MAI CONCORDATI CON NESSUNO ED ELARGITI DAI DIRIGENTI AI LORO “PORTA-BORSE” ESCLUDENDO IL RESTO DEI LAVORATORI


- LA PRODUTTIVITA’ PER IL 2009 E’ RIDOTTA A ZERO (!) A CAUSA DELLE SOTTRAZIONI DI FONDI SOPRA DETTE E POTREBBERO MANCARE ANCHE I FONDI PER LE INDENNITA’ DI RESPONSABILITA’


- LA NUOVA DIRIGENTE DEL PERSONALE HA EMANATO UNA DIRETTIVA A TUTTI I DIRIGENTI IMPONENDOGLI DI NON PAGARE LE INDENNITA’ FISSE PREVISTE DAL CONTRATTO INTEGRATIVO, IN QUANTO A SUO DIRE SAREBBERO ILLEGITTIME


- LA STESSA DIRIGENTE E IL DIRETTORE GENERALE HANNO PRESENTATO IN CONTRATTAZIONE (DICEMBRE 2009) UN FONDO CHE SEMPLICEMENTE “COPRIVA” GLI “ERRORI” PRETENDENDO CHE LA RSU LO FIRMASSE  (OVVIAMENTE LA RSU LO HA BOCCIATO IN PIENO)


- IL TUTTO IN UNA SITUAZIONE ECONOMICA DEL COMUNE AL LIMITE DEL DISSESTO FINANZIARIO (NON SI PAGANO I FORNITORI DA 2 ANNI E COMINCIANO AD ARRIVARE I DECRETI INGIUNTIVI).



INSOMMA E’ LA SOLITA STORIA: I SOLDI VANNO AI PIU’ POLITICIZZATI E “AMICI” DEI DIRIGENTI MENTRE PER LA MASSA NON RIMANE NULLA.



LA RSU (INSIEME A CGIL-CISL-UIL) E LA COMPONENTE RdB HANNO PREPARATO UN RICORSO E INDETTO LO STATO DI AGITAZIONE.



DURANTE L’ASSEMBLEA TENUTA IL 29 GENNAIO 2010 I LAVORATORI INFEROCITI HANNO DATO IL MASSIMO SOSTEGNO ALLE OO.SS. E QUALCUNO HA PERFINO CHIESTO DI “MANDARE A CASA IL SINDACO”.



ATTENDIAMO L’INCONTRO IN PREFETTURA MA NON CI FIDIAMO DI QUESTA AMMINISTRAZIONE, CHE HA DATO LARGA PROVA DI INAFFIDABILITA’, E PREPARIAMO INIZIATIVE DI LOTTA E DI PROTESTA.

 

.


RAPPRESENTANZA SINDACALE UNITARIA  -  COMUNE DI POMEZIA

AL CITTADINO NON FAR SAPERE...  CHI SI MANGIA IL FORMAGGIO CON LE PERE…


CRISI ECONOMICA, PERDITA DI POSTI DI LAVORO, PRECARIATO, STIPENDI E PENSIONI ALL’OSSO…


TUTTI PROBLEMI CHE NON SEMBRANO INTERESSARE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E DIRETTAMENTE UNA PARTE DELLA DIRIGENZA E DEI DIPENDENTI.


SI, PERCHE’ LORO PROBLEMI NON NE HANNO, VISTO CHE SONO STATI BENEFICIATI DI “PROGETTI” PER OLTRE 300.000,00 EURO MAI CONCORDATI CON IL SINDACATO E “RISERVATI” SOLO AD ALCUNI DIPENDENTI E AD ALCUNI DIRIGENTI DI BEN PROTETTI SETTORI.


ALCUNI DIRIGENTI SI SONO AUTO-LIQUIDATI CIFRE A 4 ZERI PUR SAPENDO CHE IL LORO (ALTO) STIPENDIO NON GLI CONSENTE DI PERCEPIRE ALTRE SOMME “EXTRA”.


QUALCUNO HA FATTO PURE IL “CONSULENTE” (PAGATO) PER LA STESSA AMMINISTRAZIONE COMUNALE!


C’E’ PERFINO CHI RIESCE A PARTECIPARE A PIU’ PROGETTI CONTEMPORANEAMENTE!


HANNO INCASSATO ALTE SOMME ANCHE ALCUNI “VICE-DIRIGENTI”, ANCHE LORO DIMENTICANDO DI AVERE UNO STIPENDIO PIU’ ELEVATO CHE COMPRENDE TUTTO E IMPEDISCE DI FARE “PROGETTI” E STRAORDINARI.


IL NUMERO DEI “VICE-DIRIGENTI” E’ LIEVITATO FINO A 28 (CON LE SOLITE PRESSIONI POLITICHE), CON UNA SPESA DI OLTRE 300.000,00 EURO L’ANNO, PECCATO CHE IL FONDO APPOSITO E’ DI SOLI 137.000,00 EURO E PERCIO’ SI E’ PENSATO BENE DI TOGLIERE IL RESTO DAL FONDO DI PRODUTTIVITA’ DEI DIPENDENTI, CHE E’ STATO AZZERATO.


PERCIO’ I DIPENDENTI COMUNALI CHE NON HANNO “PADRINI” O NON FANNO PARTE DEI SETTORI “PROTETTI” A FINE ANNO SI VEDONO UNA BELLA PRODUTTIVITA’ UGUALE A ZERO MENTRE ALCUNI LORO COLLEGHI SI FANNO LE VACANZE CON I PROVENTI DEI “PROGETTI”.


IL TUTTO CON LA COLPEVOLE COMPLICITA’ DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE ALCUNI DI QUEI “PROGETTI” LI HA ADDIRITTURA APPROVATI CON UNA DELIBERA DI GIUNTA (SENZA CONVOCARE PRIMA IL SINDACATO) E CONTINUA A FAR FINTA DI NON VEDERE LO STATO DI DISSESTO FINANZIARIO IN CUI E’ CADUTO IL COMUNE.


L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI E’ DI FATTO RIFIUTATA DI DISCUTERE IL CONTRATTO INTEGRATIVO 2009 PERCHE’ “I FONDI SONO GIA’ STATI SPESI” E SCARICANDO LA RESPONSABILITA’ SUL PRECEDENTE DIRIGENTE (LA CONTINUITA’ AMMINISTRATIVA NON ESISTE ?).


PER QUESTO LA R.S.U. HA INDETTO LO STATO DI AGITAZIONE DEI DIPENDENTI E PREPARA AZIONI LEGALI PER IL RECUPERO DELLE SOMME UTILIZZATE FUORI DALLE NORME VIGENTI.


E’ OPPORTUNO CHE I CITTADINI SAPPIANO E CHE FACCIANO SENTIRE LA LORO VOCE RIGUARDO QUESTO ENNESIMO “SVIAMENTO” DEL DENARO PUBBLICO.

Pomezia, 21 gennaio 2010


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni