REGIONE LAZIO: DIPENDENTI SI MOBILITANO PER RICONOSCIMENTO DELLA PROFESSIONALITÀ

Manifestazione davanti Presidenza della Regione Lazio - via C. Colombo 212

Martedì 20 marzo dalle ore 11.00

 

Roma -

Le RdB-CUB esprimono la massima solidarietà al "Comitato di lotta dei lavoratori della Regione Lazio", mobilitato per il giusto riconoscimento delle professionalità e del diritto alla carriera, e invitano tutti i dipendenti regionali a partecipare alla manifestazione che si terrà martedì 20 davanti alla Presidenza della Regione.

 


Le RdB-CUB ribadiscono la propria posizione in merito alle "progressioni verticali", che è stata rappresentata da questa organizzazione sindacale alla nuova Giunta sin dal suo insediamento:


- "scorrimento" delle graduatorie relative alle selezioni per i passaggi di categoria, fino ad esaurimento;


- solo successivamente al riallineamento di tutto il personale si potranno effettuare nuove"progressioni verticali", partendo da veri criteri di giustizia e trasparenza, mai più clientelari e mai più confezionati su misura per i "soliti noti".

 


Quella del 20 sarà la prima di una serie di manifestazioni dei dipendenti regionali per la rivendicazione delle seguenti istanze :


- approvazione del contratto integrativo ormai scaduto da più di quattro anni;
- sicurezza sul posto di lavoro;


- adeguamento del buono pasto ad almeno 12 euro (la Regione Lazio è rimasta l’unica a mantenere il buono pasto a 5,16 euro);


- definizione di criteri veramente obiettivi e trasparenti per l’attribuzione delle posizioni professionali e per l’alta professionalità;


- qualità ed costo dei servizi mensa-bar e spaccio in tutte le sedi regionali.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni