Roma e Lazio. ASSESTAMENTO DI BILANCIO ALLA REGIONE LAZIO: L'ACCOPPIATA ALEMANNO-POLVERINI VERSO L'APPROVAZIONE DELLA NORMA "MANGIA-BAMBINI"

In allegato il manifesto

Roma -

“Non possiamo che definirla una norma “mangia-bambini”, quella che il Consiglio Regionale del Lazio si appresta a votare e che è contenuta nella legge di assestamento di bilancio” dichiara Roberto Betti del Coordinamento Enti Locali della USB.


“Al di fuori di qualsiasi logica contabile è stata introdotta una norma che regola l’organizzazione degli asili nido aumentando fino a 15-20 il numero dei bambini per ogni educatrice e riducendo del 30-40% la superficie destinata a ciascun bambino” prosegue il rappresentante sindacale della USB.


“Il rischio concreto è che, se approvate, queste nuove norme - elevando così drasticamente il numero di bambini per educatrice e la superficie pro-capite - mettano in seria discussione la qualità del servizio erogato e le più elementari regole di sicurezza” incalza Betti della Unione Sindacale di Base.


“Le modifiche di queste norme sono il regalo della Presidente Polverini al Sindaco Alemanno, poiché abbassando la qualità si agevola il progressivo spostamento del servizio pubblico degli asili nido verso l’affidamento ai privati” continua l’esponente della USB.

“La battaglia delle lavoratrici e delle famiglie, che USB ha sostenuto sin dai tempi della Giunta Veltroni, continuerà anche a Ferragosto per impedire lo scempio di un servizio che si vuole ridotto a un parcheggio!” conclude il rappresentante sindacale.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni