Roma. Vertenza Nidi, resoconto dell'Assemblea del personale

In allegato le immagini dell'assemblea

Roma -

Si é tenuta oggi, presso la sede del Dipartimento XI – via Capitan Bavastro-– l’assemblea del personale dei nidi indetta dalle RdB-CUB.

All’assemblea hanno partecipato oltre 600  lavoratrici e lavoratori del settore.


Durante incontro è stato analizzato il documento presentato dall’amministrazione comunale  il 23 luglio in cui è ribadita la riduzioni di organico nei nidi e nelle sezioni ponte, nonché le nuove modalità di sostituzione del personale assente che porteranno ad un ulteriore aumento dei carichi di  lavoro ed  all’impossibilità concreta di seguire  i percorsi di crescita dei bambini.


I lavoratori e le lavoratrici, preso atto  dell’atteggiamento unilaterale assunto della Giunta Alemanno che, già in questi giorni ha dato il via alle  modifiche organizzative senza vi sia stata una preventiva consultazione, hanno  deciso di continuare la protesta attraverso iniziative  di mobilitazione nei confronti del Consiglio comunale e dei  Consigli Municipali.


Dura inoltre la posizione delle lavoratrici nei confronti delle scelte privatistiche dell’amministrazione che  tenta di rispondere alle migliaia di richieste delle famiglie  rimaste in lista d’attesa, contenendo il numero delle strutture a gestione diretta e favorendo i  privati in convezione i quali  riescono ad contenere il costo dei servizio  diminuendo oltremodo i salari delle operatrici ed aumentando le ore di lavoro a contatto con i bambini.


L’assemblea ha  deciso di confermare i due giorni di sciopero indetto dalle RDB-CUB fino a quando l’amministrazione non ponga in essere azioni concrete per ripristinare le unità tolte nei nidi e nelle sezioni ponte.


Visto lo stato delle trattative sindacali che ancora non hanno portato ad un reintegro delle unità di organico tolte in virtù degli accordi sindacali del 6 novembre 2006 e del 28 maggio 2007;


considerato il perdurante comportamento di sistematica distruzione dei servizi pubblici all’infanzia

APPROVA LA SEGUENTE MOZIONE


-conferma i due giorni di sciopero indetto dalle RdB-cub fino a quando l’amministrazione non ponga in essere azioni concrete per  ripristinare le unità tolte con gli accordi  del 2006  e del 2007;


- sostiene tutte le iniziative di lotta  per ribadire il rispetto rigoroso del rapporto frontale in ogni momento della giornata lavorativa e per il singolo turno di lavoro (mattina, pomeriggio, interturno);


- ribadisce l’autonomia dei gruppi educativi nella  predisposizione delle griglie orarie nel rispetto dei  progetti educativi;


-promuove azioni per il diretto coinvolgimento dei cittadini nell’implemento  dell’offerta pubblica dei nidi;


- promuove tutte iniziative  per la reinternalizzazione del servizio ausiliario.


L’assemblea  conferma la prosecuzione di tutte le iniziative di mobilitazione nei confronti del Consiglio Comunale  e dei Consigli  Municipali.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni